fbpx

TESTIMONIANZA PATRICK CAPUZZO – PIZZERIA PITIPIZZA (Alessandria)

Condividi su:

Partager sur facebook
Facebook
Partager sur twitter
Twitter
Partager sur linkedin
LinkedIn

«Mi chiamo Patrick Capuzzo, ho 28 anni, ho aperto una pizzeria a Frassineto Po, in provincia di Alessandria, mi sono affidato come fornitore principale al CIRO PIZZA BOX perché è rivoluzionaria rispetto agli altri cartoni e quindi ho voluto improntare la mia pizzeria su questo.

Poi mi sono spostato su un altro fatto molto importante per me, la qualità, quindi ho voluto fare una cosa diversa rispetto alle altre pizzerie della zona, conoscendole e avendole girate, facendo una cosa particolare: andando direttamente dal produttore a prendere gli ingredienti, cercare la qualità di ogni singolo ingrediente e anche nella lavorazione delle pizze, nella maturazione, quindi facendo fare delle pizze non solo buone da mangiare ma anche facili da digerire. Io, personalmente, ho avuto tanti problemi con alcune pizzerie perché la notte non riuscivo a dormire.

Ho aperto da meno di un anno. Siamo in continua crescita, un passo alla volta.

Siamo una piccola realtà, un paesino di 1.300 abitanti.

Ho voluto fare anche la consegna a domicilio proprio per differenziarmi rispetto alle altre pizzerie della zona, perché non lo fa nessuno.»

«Perché, poco prima di aprire, hai cercate un’alternativa diversa dal cartone?»

«Proprio perché, io, prima di essere un titolare ero un cliente. Quindi, da cliente, cercavo una pizzeria che mi desse una buona pizza, che me ne facesse mangiare una, e non due o tre perché facevano delle pizze talmente leggere che se ne mangiavi una avevi ancora fame, e poi cercavo la qualità degli ingredienti, cosa che nei dintorni è difficile da trovare. Ho improntato la mia visione da cliente e l’ho trasformata nella mia visione da titolare.»

«Come ci hai trovato?»  

«Ho fatto una semplicissima ricerca su internet. Ho cercato “cartoni pizza”, ho girato una marea di siti, poi sono incappato in quello che allora era VINNI PIZZA BOX, e mi è piaciuto subito l’idea perché non avevo mai visto una cosa del genere, mai sentito parlare, ho detto “Voglio un po’ provare… Vediamo com’è!”.

Ho fatto la cosa migliore! Ho preso questo prodotto che è la fine del mondo, rivoluziona veramente il modo di vedere le pizzerie d’asporto, l’ho sempre detto.»

«Com’è stata la tua reazione quando è arrivata la CIRO WOW BOX a casa tua?» 

«Inizialmente ho detto “Vediamo cosa mi arriva… proviamo, non costa niente provare.” Poi, appena mi è arrivato, ho visto una marea di materiale che mi è subito servito!

Solo il libro di Mario Menzio, l’ho letto, mi ha subito dato un sacco di input per l’apertura del mio locale.

Io sono partito pensando “Buttiamoci, proviamo, vediamo come va…” senza sapere niente, senza conoscere nessuno, quindi ho avuto bisogno di una guida e, grazie a CIRO PIZZA BOX l’ho avuta!

C’era il libro, quello con tutti i commenti dei clienti, i box che ho subito provato: sono andato nella pizzeria di un amico e gli ho detto “Fammi due pizze, mettimene una nel tuo e una nel mio e voglio vedere com’è.”

Ho provato e ho subito visto la differenza! È una differenza enorme rispetto al cartone classico che si è sempre visto.

Ho preferito fare una cosa diversa e vedere subito com’erano i risultati.»

«Qual è stata la tua reazione, però, quando ti è arrivato il pacco?» 

«Sono rimasto sorpreso! Ho speso poco e ho avuto tanto, già da subito!

Volendo, potevo anche non essere un vostro cliente; potevo prendere questo pacco di informazioni, utilizzarle per i cavoli miei e fare tutt’altro, prendere i cartoni da altre persone.»

«Cosa sconsigliata tra l’altro!» 

«Certo!

Comunque, sono rimasto sospeso del tanto materiale che avevo, già dall’inizio, ancora prima di essere un cliente.» 

«Poi, hai fatto una prova comparativa con la tua pizza?» 

«In realtà, prima di aprire il locale ho spinto molto sul box particolare che volevo proporre e ho fatto un video vero e proprio, che si trova anche nella mia pagina Facebook.

Ho fatto due pizze col nostro forno, le ho messe in un cartone normale e in un box CIRO PIZZA. Le ho tenute un quarto d’ora con il cellulare puntato e fatto andare avanti il video con un orologio. Dopo quindi minuti ho fatto vedere la differenza che c’era tra una e l’altra.

Totalmente diversa!

La pizza nel cartone, quando l’alzavi era tutta molliccia, mollicosa e poi si alzava giusto nel pezzo in cui mettevi il dito sotto.

Invece, nel CIRO PIZZA BOX, la pizza rimaneva compatta. Tu l’alzavi in un punto e lei si alzava tutta, perché rimaneva la sua croccantezza e non diventava molliccia come la mollica del pane.

Per questo sono rimasto piacevolmente sorpreso!» 

«Come ti trovi oggi con CIRO?» 

«Benissimo! Io, non ho mai cercato nessun altro prodotto al di fuori di CIRO PIZZA, proprio perché, non ho assolutamente bisogno di cambiarlo e mai lo cambierò!» 

«Cosa dicono i tuoi clienti?» 

«Anche loro sono piacevolmente sorpresi. Anche loro vedono la differenza che c’è tra un cartone normale e questo.

Principalmente, osannano la qualità dell’impasto, ma io preciso sempre che l’impasto, è buono perché viene fatto bene, con degli ingredienti di qualità, ma lo è anche perché viene messo nel CIRO PIZZA BOX.

Se tu fai una pizza con degli ingredienti spettacolari, di ottima qualità, ma li metti in un cartone normale… Salta tutto, diventa come una pizza classica.

Invece, con il CIRO PIZZA BOX, tutto quello che è di qualità, rimane di qualità.» 

«Quello che dico sempre è che una pizza “maffa” non diventa una pizza di qualità!

Consiglieresti CIRO PIZZA BOX a qualche tuo collega pizzaiolo, ovviamente non in zona?» 

«Sì, lo consiglierei. L’ho già anche fatto con un mio amico. Sì, lo consiglierei tutta la vita!» 

«Perché?» 

«Perché, a parte il fatto che mantiene le pizze buone, con questo prodotto puoi fare la raccolta differenziata. Invece, il cartone lo buttano tutti nella carta, cosa sbagliatissima! Va nell’indifferenziata perché sporcandosi e oliandosi va buttato nell’indifferenziata mentre questo (CIRO) anche se si sporca, lo lavi, gli dai solo anche una sciacquata con l’acqua, rimane pulito e lo butti nella plastica, cosa che col cartone non puoi fare. Di questi tempi, la differenziata dev’essere eseguita perché stiamo andando a rotoli in tutto il mondo…

Oltre a questo, c’è anche un altro fattore, che ho già detto in un’intervista fatta con voi: tu non compri solo un prodotto alla fine, tu compri tutto un pacchetto d’istruzione sul marketing, su come improntare la tua attività, se l’hai già improntata come cambiare nel modo migliore, fare cose migliori rispetto a quello che stai già facendo, perché c’è sempre qualche idea nuova da migliorare, basta essere aperti a tutto. Infatti, grazie a questo, come dicevo, grazie ai Webinar di Mario, a tutto il materiale che mi avete girato, sto guadagnando sempre più clienti. Sono appena aperto, devo farmi conoscere, ma mi sto facendo conoscere in un modo particolare: sto facendo conoscere il prodotto, la mia pizzeria in un modo differente rispetto agli altri! Tutto questo grazie a tutti questi piccoli insegnamenti che ho ricevuto insieme al mio prodotto.

Quindi, oltre ad avere un ottimo prodotto, ho anche un’assistenza sul marketing, su quello che potrei fare, quello che potrei migliorare. Anche questa sera ho fatto questo: ho fatto il CIRO PIZZA PARTY per vedere se c’era ancora qualcosa che potevo migliorare ed infatti ho già avuto degli input che potrò poi utilizzare in futuro.» 

«Ottimo. Ti ringrazio tantissimo Patrick.» 

«Grazie a te.» 

Altri articoli

Non hai ancora provato CIRO® -The Original Pizza Box?

Cosa aspetti! Compila il form qui accanto e richiedi il kit di prova!

Après avoir laissé vos données et appuyé sur le bouton, ne quittez pas le site et attendez quelques secondes pour découvrir le contenu de ton Kit de Test - CIRO WOW BOX

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *