fbpx

Pillola blu o pillola rossa? Pizzeria povera o Pizzeria Ricca? Scopri la strada per il successo

Condividi su:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Approfitto di questo commento a un nostro post, per fare alcune importanti riflessioni che penso possano essere utile a chiunque abbia una Pizzeria. 

Luigi Lambreschi:

In linea di massima sono d’accordo con lei ma intendevo dire che comunque a prescindere dalla qualità proposta e tutte le belle parole sulla pizzeria ricca e pizzeria povera, bisogna capire l’incidenza percentuale dell’imballo a pizza prodotta, perché comunque lei mi insegna che i conti devono quadrare, se oggi propongo la pizza nel cartone che costa 0,11 / 0,17 centesimi mediamente per pizza e ho una certa marginalità con quel tot di qualità, domani se l’imballo mi costa per esempi 0,30 devo comunque fare i conti con una riduzione di marginalità , premetto che non voglio screditare assolutamente l’imballo innovativo che proponete, ne faccio una questione di numeri.

CIRO – The Original Pizza Box:

Luigi Lambreschi vede, questo è proprio l’atteggiamento da PIZZERIA POVERA, che guarda solo ai costi e non considera tutto il resto.

Per l’imprenditore invece non esistono spese, ma solo investimenti e tutto è misurato in base al ritorno economico che ogni centesimo può dare.

Nel caso di CIRO – The Original Pizza Box – nella formula da lei indicata mancano dei parametri fondamentali e molto più importanti.

Il primo è il LIFE TIME VALUE, ossia quanto le rende ogni cliente nel suo “ciclo di vita”, cioè per tutto il tempo che continuerà ad acquistare la pizza da lei.

Di conseguenza, può calcolare quanto le costa perdere un cliente e quanto può arrivare ad investire per acquisirne uno nuovo.

Gli altri parametri da considerare per una pizzeria e qualunque attività commerciale sono:

– lo scontrino medio

– la frequenza d’acquisto

– il grado di soddisfazione del cliente – NET PROMOTER SCORE – che incide sul suo tasso di ritenzione e fidelizzazione e sulla possibilità che diventi un suo Referral, cioè faccia passaparola per lei.

CIRO – The Original Pizza Box – è in grado di impattare positivamente su tutti questi aspetti, per cui il calcolo da fare è molto più ricco e articolato rispetto a quello da lei indicato, per cui, se ben sfruttato, può portare ad aumentare il guadagno medio mensile di almeno +5.000€ al mese a Pizzeria.

Nel libro sopracitato e negli altri materiali informativi contenuti nel kit di prova, spieghiamo molto bene tutti questi aspetti, come migliorarli e come si può arrivare a tali incrementi.

Ecco perché chi ci chiede il prezzo di CIRO o vuole avere informazioni qui, senza fare nemmeno il piccolo sforzo di ordinare la nostra CIRO WOW BOX, provare il prodotto e leggere detti materiali (comunque utili a prescindere da CIRO) non è un nostro potenziale cliente e non ci interessa perdere tempo con lui e farglielo perdere, perché sarebbe inutile. Parliamo lingue troppo diverse e lontane.


Quindi:

PILLOLA BLU

Continuare a pensare che basti fare una buona pizza e al resto ci penserà il passaparola spontaneo.

PILLOLA ROSSA

Scoprire ed entrare in nuovo mondo in cui si porta la propria Pizzeria al massimo successo e guadagno possibile, grazie al pieno controllo dei numeri che contano veramente e alla conoscenza delle corrette e migliori strategie e tattiche di marketing.

Tu che pillola scegli?

Se non hai ancora ordinato il tuo Kit di prova, lascia i tuoi dati qui sotto e segui le indicazioni successive.

Al tuo successo!

Mario Menzio

Altri articoli

Non hai ancora provato CIRO® -The Original Pizza Box?

Cosa aspetti! Compila il form qui accanto e richiedi il kit di prova!

Dopo aver lasciato i tuoi dati e premuto il pulsante, non uscire dal sito, ma attendi qualche secondo per scoprire il contenuto del nostro Kit di Prova – CIRO WOW BOX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *